Caviale di melanzane con crema di pomodoro


IMG_0037Quando ero mooooooooolto più giovane di adesso, l’antipasto classico era rappresentato da un piatto di affettati misti: prosciutti, salami, coppa ecc.

Oggi siamo finalmente ben più consapevoli di quello che mangiamo, e l’antipasto, quando c’è, deve essere qualcosa di appetitoso e stimolante, qualcosa che “apra l’appetito”, per dirla con i francesi.

Questo che vi propongo ha tutte queste caratteristiche: delicato, leggero, moderatamente piccante, e facilissimo da preparare.

Gli ingredienti, per 4 persone:

  • 1 kg di melanzane lunghe
  • 2 spicchi d’aglio
  • ½ chilo di pomodorini (tenetene da parte uno per ogni commensale, servirà per decorare)
  • Salsa ketchup
  • Tabasco
  • Panna fresca
  • Sale, pepe

Tempo di preparazione: circa mezz’ora in tutto

Tempo di cottura delle melanzane: 1 ora

Prevedete anche almeno un’ora per il raffreddamento

Accendete il forno a 200 gradi circa. Intanto che si scalda, lavate le melanzane e incidetene la polpa per pochi centimetri in più punti. Dagli spicchi d’aglio ricavate delle fettine sottili che, con un po’ di energia, infilerete nei tagli delle melanzane. Appoggiate un foglio di carta da forno sulla placca, mettete sopra le melanzane e infornate per un’oretta scarsa, ovvero il tempo necessario perché si ammorbidiscano perfettamente. Pungetele con uno spiedino per verificare il grado di cottura, questo deve attraversarle con estrema facilità

Tagliate in due le melanzane e, aiutandovi con una forchetta, estraete la polpa che metterete in un pentolino, eliminando le fettine di aglio. Mettete  sul fuoco per fare asciugare l’acqua che inevitabilmente le melanzane hanno rilasciato. Fate attenzione a non bruciare la polpa, è un passaggio necessario per eliminare più acqua possibile: potete anche spremerle, ma sono scivolose e non è facile asciugarle bene “a mano”. Una volta che la polpa di melanzana sarà pronta, sminuzzatela più che potete con una forchetta, lasciatela raffreddare un po’, quindi aggiungete sale, olio evo (due cucchiai), un pochino di panna liquida (io ne metto circa quattro cucchiai, ma regolatevi voi secondo quanto gradite il sapore e la consistenza della panna). Aggiungete infine un generoso spruzzo di ketchup e qualche goccia di tabasco, rimescolate bene e dividete in ciotoline individuali. Intanto, mentre le melanzane cuocevano in forno, avrete fatto appassire i pomodori in una piccola casseruola, cucinandoli a fuoco molto dolce con poco olio e poco sale, finché non si saranno disfatti. Passateli o frullateli per ridurli a crema, e mettetene uno strato sopra le melanzane: se usate ciotoline trasparenti, sarà gradevole vedere di profilo i diversi colori. Mettete in frigo e, al momento di servire, guarnite con poco prezzemolo tritato fine e i pomodorini tenuti da parte.

La panna stempera perfettamente l’amaro della melanzana, e il connubio con il pomodoro è davvero insolito.

Strategie: Qualora le melanzane risultassero abbondanti, potete conservarne la polpa in frigo per due o tre giorni, ma ricordatevi di non aggiungere la panna, che è più deperibile. Anche la salsa di pomodoro si conserva in frigo tre o quattro giorni senza perdere fragranza.

Proprio perché si conservano, potete cucinare le melanzane e il pomodoro in tempi diversi, e assemblare tutto al momento di servire.

Per la presenza della panna, questo non è esattamente un piatto dietetico, ma essendo un antipasto, se ne mangia davvero poco, non abbastanza da far muovere la bilancia …

Variazioni sul tema: a vostro gusto, potete sostituire la panna con la maionese

Vini: Dolcetto, Barbera

Ecco come Matisse interpreta le melanzane

Melanzane matisse natura morta con melanzane

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...