Rosbif all’inglese


OvenRoastBeef

Io non ho una grande passione per la carne, non mi è mai piaciuta molto e sarebbe anche bene limitarla per motivi di sostenibilità.

E’ vero però che la carne rimane l’ingrediente più comodo e veloce se si è in tanti a tavola, se ci si deve dedicare ad altri piatti più laboriosi, senza dimenticare che, almeno per i bambini, le proteine nobili della carne sono indispensabili.

Questo piatto mi è stato suggerito, proposto e insegnato da Derek, amico londinese doc che ha scelto l’Italia perché qui ha trovato l’amore (bello eh?), anche per la cucina 😉

Quindi se parlo di rosbif all’inglese, non sto affatto esagerando!

Naturalmente io avevo già cucinato il rosbif prima di conoscere Derek, ma avevo sempre sperimentato ricette molto lunghe, o molto laboriose. Quando ho verificato questo procedimento sono stata ben felice di scoprire un altro piatto facile e veloce.

Vediamo come si fa.

Gli ingredienti:

  • Un pezzo di roast beef che vi farete tagliare dal macellaio del peso più adatto al numero dei commensali
  • Mezzo bicchiere di olio evo buono (io vado sempre di taggiasco, ma sull’olio so che si possono scatenare diatribe feroci, quindi ognuno scelga il suo)
  • Un rametto di rosmarino
  • Uno spicchio d’aglio (a discrezione)
  • Sale, pepe

Tempo di preparazione: 10 minuti (e sono stata larga)

Tempo di cottura totale: 40 minuti

Tempo di riposo finale prima di servire: 10/15 minuti almeno.

Mettete l’olio in una pentola a fondo pesante con un buon coperchio, fatelo scaldare, aggiungete la carne e fatela rosolare da tutte le parti, di modo che si colori bene. In questa fase (dai cinque ai dieci minuti di impegno) seguite con un pochino di attenzione per evitare che la carne bruci o si cuocia troppo da una parte sola . Ora aggiungete rosmarino e aglio interi, un cucchiaino di dado, incoperchiate, abbassate la fiamma al minimo. Dopo un quarto d’ora date un’occhiata che sia tutto a posto e, se necessario, girate la carne. Dopo un altro quarto d’ora spegnete e lasciatelo riposare una decina di minuti.

Estraete la carne dalla pentola e tagliatela a fettine sottili con il coltello di ceramica, vedrete che verranno delle belle fette rosate all’interno e ben cotte esternamente, insomma l’iconografia perfetta del rosbif all’inglese!

Allineate le fette sul piatto e aggiungete un pochino dell’abbondante sughetto che si sarà formato, senza esagerare perché il rosbif deve essere servito abbastanza asciutto, vedrete che la carne sarà morbida.

Per accompagnare,  patate al forno, purè. Ma anche insalata o qualunque altra verdura, va bene davvero tutto.

E conservate il sughetto, servirà per condire degli squisiti ravioli di carne (che vi insegnerò presto).

Il rosbif si conserva senza problemi in frigo: un paio di giorni se affettato, un pochino di più se intero. Quindi io trovo comodo, in famiglia, cucinarne di più, tagliare il necessario e riproporlo dopo due, tre giorni, con un contorno diverso . Attenzione però a non scaldarlo, perché si altera un po’ il sapore, dovrete ricordarvi di tirarlo fuori dal frigo con giusto anticipo, ed eventualmente scaldare il sugo e versarlo sopra la carne al momento di servire.

E’ veramente un piatto che va bene per tutte le stagioni, in quanto è ottimo sia caldo che freddo. Lo si può preparare in anticipo, per esempio la sera prima, mentre cenate: in questo caso consiglio di lasciarlo riposare nella pentola con il suo sughetto, per proteggere gli aromi e per non disperdere l’umidità.

Vini: Barbera d’Alba o Aglianico

Se volete imparare a parlare l’inglese come un’inglese, consultate il libro di Derek:

Friendly English copertina

Annunci

8 pensieri su “Rosbif all’inglese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...