Petto di pollo al curry


pollo al curry

In città non è facile trovare un buon pollo, adatto alle ricette tradizionali. Chi ha qualche punto di riferimento in campagna, e riesce a corrompere un contadino per farsi regalare un pollo davvero ruspante, ovvero un pollo che corre tutto il giorno nei prati e si fa una bella muscolatura tonica, può cucinarlo allo spiedo o arrosto, con pochissimi aromi, di modo da gustare tutto il sapore delle carni (tutto questo lo dico per sentito dire, sapete che a me la carne non piace molto).  So che il contadino in questione sarà di difficile convincimento, ormai anche in campagna i polli sono allevati come gattini, sono chiamati per nome, e al momento di tirargli il collo i bambini di casa si impuntano.

Ma tant’è, bisogna mangiare.

Questa disgressione per arrivare all’anonimo, e anemico, pollo del supermercato, che non sembra nemmeno sia mai stato vivo, e che bisogna arricchire con fantasia per dargli un po’ di sapore.

Il petto di pollo al curry è una delle soluzioni più semplici e appetitose, e offre il vantaggio di illudersi di preparare un pranzo esotico, con gli ingredienti che troviamo sotto casa.

Per quattro persone calcolate:

  • 2 petti di pollo interi
  • 1 scalogno
  • 5-6 bacche di cardamomo
  • 3 cucchiaini di curry in polvere
  • ¼ di litro di latte
  • Un pochino di farina
  • 3 cucchiai olio di semi di mais
  • Sale

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Per prima cosa, con il coltello di ceramica tagliate i petti di pollo a bocconcini monoporzione (per dare un’idea delle dimensioni), poi spolverateli di farina e un pochino di sale e rimescolate con le mani, di modo che tutta la carne si ricopra bene.

Tritate o tagliate molto sottile lo scalogno.

In una padella ampia mettete l’olio, fate appena scaldare, aggiungete lo scalogno e le bacche di cardamomo, e lasciate soffriggere a fuoco mediamente lento. Se avete tempo, aggiungete un pochino d’acqua e fatela consumare lentamente, mentre lo scalogno appassisce e diventa trasparente e morbido. Ora alzate leggermente il calore e aggiungete la carne, che farete dorare mescolando molto spesso, finchè tutta la superficie avrà preso colore e la farina sarà come scomparsa. Ci vorranno otto, dieci minuti. Bagnate con il latte e, appena questo inizia a bollire, aggiungete il curry, rimescolando subito perché si sciolga bene e colori il tutto di un bel giallo dorato. Abbassate ancora il fuoco al minimo e lasciate finire di cuocere: di solito, quando il latte è diventato cremoso, anche il pollo è pronto.

Servitelo all’italiana, con una bella insalata croccante, oppure servitelo all’indiana, con riso basmati lessato in acqua dove avrete aggiunto qualche bacca di cardamomo, e condito con una noce di burro, pressato in una ciotolina e rovesciato sul piatto, accanto al pollo e alla sua salsina.

Vorrei aggiungere che il curry pare abbia un potente effetto antinvecchiamento …

Variazioni sul tema: se volete aumentare la dose della salsa, dovete aumentare il latte, ma anche la farina, perché è l’ingrediente che trasforma il liquido in crema

Vino: Trentino Sylvaner, Muller Thurgau Alto Adige

curry

Annunci

2 pensieri su “Petto di pollo al curry

  1. Ely ha detto:

    Ti conosco grazie a Clara e devo dire che ha ragione: sei proprio speciale cara! Complimenti per le tue ricette e il tuo impegno, questo pollo è delizioso e mi invita tantissimo! Un abbraccio e un bacione!

    Mi piace

    • Ma grazie! Fammi sapere se ti è piaciuto (il pollo). Le ricette di Clara sono ben più sfiziose delle mie, io cerco di suggerire qualche trucco per variare in cucina senza troppa fatica. Ora vado a sbirciare le tue pagine …

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...