Spezzatino estivo


dadolata di manzo

Quando si pensa allo spezzatino si immagina un piatto invernale, morbido, cremoso, fumante. Un piatto da gustare con calma, e da preparare con altrettanta calma. Questa versione è invece pensata per la stagione calda, quando la cottura deve essere più rapida, e il sapore più fresco e croccante.

Gli ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di filetto di manzo, oppure (più economico) di spezzatino di vitello
  • 2 patate
  • 1 peperone giallo o rosso
  • 1 spicchio d’aglio
  • 5 cucchiai di olio evo
  • Origano, sale, pepe, peperoncino

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti.

Se avete scelto di usare lo spezzatino di vitello, sceglietelo magro e pulitelo ancora quanto più possibile delle parti grasse. Tagliate la carne in cubetti di circa due centimetri per lato, salatela e lasciatela riposare.

Mettete sul fuoco una pentolina d’acqua salata, sbucciate le patate, tagliatele a pezzetti grandi più o meno come la carne e fatela bollire per non più di cinque minuti, quindi scolatela. Nel frattempo pulite il peperone e tagliatelo a striscioline.

In un tegame, possibilmente di coccio o con il fondo spesso, mettete l’olio e fate soffriggere l’aglio e il peperoncino (se vi piace, se non ci sono bambini a tavola), aggiungete la patata, il peperone, l’origano, un pizzico di sale, e fate cuocere coperto, a fuoco dolce, per 10 minuti. A questo punto alzate la fiamma, aggiungete la carne e fatela insaporire per un paio di minuti a fuoco vivace, mescolando molto spesso, di modo che si cuocia bene all’esterno, quindi abbassate di nuovo la fiamma e proseguite la cottura per altri dieci minuti circa (ma se usate il filetto e vi piace la carne al sangue, potete limitarvi a scottarla velocemente).

Lo spezzatino è pronto! I sapori si amalgamano e danno un gusto pieno e nel contempo dolce e delicato. La quasi totale assenza di sugo ne fa un piatto leggero, che si può gustare ben caldo, ma è molto buono anche tiepido (non freddo).

Purtroppo è un piatto che non si presta bene alla conservazione,  se ne avanza si può comunque recuperare anche il giorno dopo, scaldandolo un pochino nel forno a microonde.

Strategie: Si può preparare in anticipo la verdura, le patate pulite e lasciate a bagno nell’acqua, oppure già scottate, i peperoni si possono pulire e, nell’attesa di cuocerli, tenerli in frigo. Si può procedere in anticipo con la cottura delle verdure, lasciandole riposare e raffreddare nella pentola, poi scaldarle al momento di andare in tavola, aggiungendo a quel punto solo la carne.

Variazioni sul tema: è una variazione estetica, con la patata gialla, sta meglio il peperone rosso ….

Vino: Ormeasco

peperoni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...