Insalata calda di calamari, patate e cipolle rosse


IMG_0204

Questo che suggerisco oggi è un piatto estivo davvero squisito e insolito, un connubio di sapori che si esaltano a vicenda. Per prepararlo a regola d’arte, è importante fare attenzione alla qualità dei calamari, che devono essere molto freschi e non troppo grandi, e alle patate, che non devono essere farinose. Se si prepara verso la fine dell’estate, quando ci sono le patate nuove con la buccia sottile, è meglio non sbucciarle affatto.

Gli ingredienti per quattro persone:

  • 1 kg. di calamari freschi (che vi sarete fatti pulire dal pescivendolo)
  • 1 grossa cipolla rossa di Tropea (o due piccole …)
  • 4 grosse patate (o 8 piccole …)
  • Sale, pepe, olio evo (ligure, se possibile, o altro buon olio delicato)

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 40 minuti

Prima di tutto preparate gli ingredienti: tagliatele le patate a tocchetti regolari e tuffatele nell’acqua fredda, così che perdano l’eccesso di amido; affettate sottilmente la cipolla (se avete scelto una cipolla grossa, tagliatela a metà e affettatela per l’altro verso, è più semplice),  sciacquate i calamari, dividete il corpo dal ciuffo dei tentacoli e tagliatelo a listerelle. Ora lessate le patate per circa cinque minuti in acqua bollente salata (devono risultare quasi cotte, ma ancora sode) poi fatele finire di cuocere  in padella con poco olio. In una pentola ampia, fate soffriggere la cipolla a fuoco medio,  usando anche qui solo due o tre cucchiai d’olio e un pochino d’acqua. Appena la cipolla incomincia a diventare trasparente, ovvero dopo quattro o cinque minuti, aggiungete i calamari e fate andare il tutto a fuoco abbastanza vivace. Vedrete che in poco tempo i calamari rilasceranno la loro acqua: continuate a cuocerli finché non è quasi del tutto evaporata, e a quel punto anche il pesce sarà tenero. Ora aggiungete le patate, rimescolate bene per  amalgamare i sapori e servite, ben caldo.

Non fateli troppo misurati in quantità, l’applauso e la richiesta di bis sono quasi sicuri …

Strategie:  Potete anticipare di qualche ora (ma non il giorno prima) la preparazione delle patate e anche della cipolla, mentre per la riuscita del piatto i calamari andrebbero cotti al momento. Qualora ne avanzasse, sono ovviamente recuperabili scaldati nel forno a microonde, il sapore resterà gradevole, ma gli ingredienti avranno perso un po’ di tono e la consistenza sarà meno piacevole.

Vino: Falanghina

calamaro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...