Torta allo yogourt


torta allo yogourt

Avete fame? E’ l’ora della merenda? Ecco allora una torta semplicissima e veloce, che piace a tutti, ma interessante perché può diventare la base di altri dolci più importanti.

Queste le dosi per una teglia di circa 25 cm. di diametro:

  • 1 etto di burro
  • 2 etti di zucchero
  • 2 uova
  • 1 vasetto di yogurt bianco neutro
  • 2 etti di farina
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 bustina di vaniglina o scorza grattugiata di limone non trattato
  • Un pochino di  latte

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 40 minuti

E’ il trionfo della semplicità e della velocità: fate prima fondere leggermente il burro nel microonde (oppure ricordatevi di tirarlo fuori dal frigo un’oretta prima di cominciare a impastare). Accendete il forno a 180°. Mescolate insieme tutti gli ingredienti, cominciando da quelli asciutti se usate la planetaria, e da uova, burro e zucchero se impastate a mano, in una ciotola. Per ultimo aggiungete il lievito, mentre il latte servirà solo per correggere la consistenza, che deve essere bella cremosa.

Trasferite nella teglia ben imburrata (oppure foderata con un foglio di carta da forno) e cuocete per 30 minuti, quando potrete controllare la cottura. Nel mio forno ci vogliono 40-50 minuti, perché le temperature non sono sempre così precise.

Gustatela calda, tiepida, fredda.

Variazioni sul tema: Questa torta è interessante perché, pur buona e perfetta soprattutto per la prima colazione e la merenda, o il té del pomeriggio, si presta a mille variazioni: si può usare uno yogurt aromatizzato (in tal caso, diminuire lo zucchero di 1/3); si possono aggiungere scaglie di cioccolato o qualche cucchiaio di cacao (anche solo in metà impasto, e poi alternarlo nella teglia); si può preparare in una tortiera apribile e farcirla con crema o marmellata (è più gradevole del classico pan di spagna dove, a mio avviso, il sapore delle uova prevale in modo un po’ troppo forte); si può finire con una golosa glassa fatta di burro e zucchero a velo, come spiegato qui. Infine, data la sua morbidezza, si può servire tiepida, accompagnata con una pallina di gelato o della crema a piacere, e diventa così un perfetto fine pasto.

Vino: Prosecco di Valdobbiadene, ma meglio una tazza di té

gat yogourt

Annunci

4 pensieri su “Torta allo yogourt

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...