Quiche al salmone


quiche al salmone

Ecco a voi un piatto nato per caso, per una serie di errori e dimenticanze, che si è rivelato squisito, leggero e anche piuttosto insolito.

Il tutto comincia con due tranci di salmone scongelati per errore e dimenticati in frigo: solo dopo cena, a cose fatte e soprattutto, sazia, mi rendo conto dell’errore, e non mi viene in mente niente di meglio che cucinare il pesce nel microonde. Cinque minuti e il salmone è cotto, per lo meno non andrà a male, ma così com’è  domani sarà ugualmente quasi immangiabile, troppo asciutto per i miei gusti. Nel frattempo, dal cassetto del frigo, vedo spuntare due, solo due,  zucchine verdi, davvero poche per farci qualunque cosa che basti per tutti. In cerca di ispirazione, dò un’occhiata nel freezer e scopro di avere provvidenzialmente congelato (per eccesso di prodotto) un po’ della pasta usata per fare la tarte tatin di pomodori.

Perfetto, c’è tutto: tolgo la pasta dal feezer e la metto vicino ai fornelli, così che faccia in fretta ad ammorbidirsi. Pulisco le zucchine, le taglio a quarti per il lungo e poi a dadini, le metto in un tegame con qualche cucchiaio d’olio e un goccio d’acqua (sto parlando di zucchine verdi, che sono molto acquose all’interno) e le faccio cuocere, salandole appena sono calde, giusto per favorire la perdita di umidità. Una volta pronte, ho aggiunto direttamente nel tegame il salmone, che ho sbriciolato con una forchetta, un bicchiere scarso di latte, due uova intere, poco sale e una grattugiata di noce moscata.

Ho tirato la sfoglia, ormai scongelata, ben sottile e ho foderato una teglia di circa 25 cm di diametro, ho riempito con il composto e ho fatto cuocere in forno, a 200°, per circa mezz’ora, o comunque finchè la pasta non si è colorita e la superficie ha incominciato a gratinare. E’ buona sia calda (non bollente) che a temperatura ambiente, morbidissima, un piatto completo dove il sapore delicato del salmone si armonizza benissimo con quello degli altri ingredienti.

Ricapitoliamo:

  • 2 piccoli tranci di salmone
  • 2 zucchine
  • 1 bicchiere scarso di latte
  • 2 uova
  • 4 cucchiai d’olio
  • Sale, pepe, noce moscata

Per la pasta (se non l’aveste avanzata anche voi …)

  • 200 gr. di farina
  • 2 cucchiai d’olio evo
  • 2 pizzichi di sale
  • Acqua ghiacciata

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Strategie: Salmone e zucchine si possono cucinare in anticipo, e si può eventualmente usare salmone avanzato da altre ricette, purchè non si sia usato il limone, incompatibile con il latte.

Variazioni sul tema: Al posto delle zucchine, vista la stagione a cui andiamo incontro, possiamo usare i broccoli che con il salmone sono squisiti, provare per credere!

Consigli per gli acquisti: se, come me, amate impastare, compratevi un “tappetino” in silicone. In caso di lavorazioni veloci e in emergenza, come per me in questo caso, potete sempre contare su uno spazio pulito, facilmente lavabile, da appoggiare su qualunque superficie.

Vino: Vermentino del Ponente Ligure, Erbaluce di Caluso

tappetino siloicone

Annunci

2 thoughts on “Quiche al salmone

  1. carissima, questi sì che sono abbinamenti da me parecchio amati!! e ti confesso che proprio grazie a Beatrice ho scoperto l’abbinamento salmone – broccoli!!! è proprio vero che le migliori scoperte avvengono per caso 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...