Spaghetti degli amici (con aglio olio e peperoncino, e l’aggiunta di acciuga e pane raffermo)


spaghetti aglio olio e peperoncino

Molti anni fa eravamo al mare in Toscana e, nella pineta di Rimigliano, abbiamo fatto amicizia con una coppia tedesca. Anche loro genitori di due maschietti, in realtà il primo passo era stato fatto proprio dai bambini che, del tutto indifferenti alle divergenze linguistiche, riuscivano a comunicare con la spontaneità e la creativa espressività dell’infanzia.

Ci siamo fatti una bella compagnia durante quelle vacanze, e da parte nostra abbiamo osservato come molti stranieri, soprattutto quelli che abitano più a nord, un po’ costretti dal rigore teutonico, amino dell’Italia proprio la fantasia e la spontaneità.

Dopo quella vacanza abbiamo continuato a frequentarci, per quanto lo consentiva la distanza tra i nostri paesi, e durante una loro visita a casa nostra io ho preparato la mia versione degli spaghetti aglio olio e peperoncino. Nonostante la semplicità della ricetta, gli amici tedeschi li hanno trovati talmente buoni, appetitosi e conviviali da chiamarli (rigorosamente in italiano) “spaghetti degli amici”.

Questo spiega il titolo della ricetta, e ora i dettagli della mia piccola personalizzazione.

Gli ingredienti per quattro persone (ma fatene, che piacciono e se ne mangia volentieri in abbondanza):

400 grammi di spaghetti
• 1 decilitro di olio evo di qualità
• 3 spicchi d’aglio
• Peperoncino a piacere (io abbondo)
• 2 acciughe salate (intere, non due filetti)
• 1 panino raffermo

Tempo di preparazione e cottura: 30 minuti, ovvero il tempo di scaldare l’acqua e cuocere la pasta.

Mettete sul fuoco la pentola per la pasta.

Pulite le acciughe dal sale, sciacquandole sotto l’acqua corrente. Pulite gli spicchi d’aglio e tagliateli in due o tre parti.

Mettete l’olio in una padella grande, che possa poi contenere la pasta. Aggiungete a freddo l’acciuga, accendete il fuoco molto basso e, aiutandovi con un cucchiaio di legno, fatela sciogliere dolcemente nell’olio: in questo modo non schizzerà. Ora mettete l’aglio, il peperoncino e, rompendola con le mani, piccoli pezzi di mollica scavati direttamente nel panino. Sempre a fuoco dolce, mescolando, fate soffriggere tutto, l’aglio dovrà dorarsi molto bene, e i pezzettini di pane dovranno diventare croccanti. Quando è tutto pronto, spegnete il fuoco ed eliminate gli spicchi d’aglio.

Nel frattempo, l’acqua della pasta sarà arrivata a bollore, e avrete buttato gli spaghetti. Quando saranno cotti (per me, molto al dente), accendete nuovamente sotto la padella e fate saltare gli spaghetti ben scolati. Gustateli subito, caldi e fragranti di tutti i profumi di cui sono ricchi.

Un piatto semplice, ma forse per questo è un piatto che piace a tutti, e che, come nella mia esperienza, conferma che il piacere del buon cibo non ha confini.

Variazioni sul tema: Io preparo questo piatto con l’aglio a pezzi grandi, per poterlo poi riconoscere ed eliminare. Nulla vieta, invece, di mangiarlo. In questo caso lo spicchio andrà tagliato a lamelle molto sottili, e aggiunto dopo il pane, in quanto può bruciare con facilità

Vino: Tocai friuliano, Montescudaio bianco

La spiaggia e la pineta di Rimigliano

rimigliano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...