Le allegre galline di Eurovo (e gli asparagi con lo zabaione salato)


eurovo uova

Sarà anche vero, come dicono i nutrizionisti, che tutte le uova sono uguali, che tutte nutrono allo stesso modo. Ma la visita che ho avuto il piacere di fare all’allevamento Eurovo di San Paolo, nel comune di Civitella di Romagna, mi ha riportata a un passato che credevo scomparso per sempre.

Eurovo è un’azienda che ha fatto dell’innovazione il suo fiore all’occhiello, ma non ha trascurato la tradizione profonda e i valori che ne derivano. In una campagna meravigliosa, circondata dai boschi delle dolci colline romagnole, migliaia di galline vivono serene, libere di godere degli ampi spazi, accudite con lo stesso amore e la stessa passione che una volta erano riservati ai pochi animali del pollaio di casa. Le galline, si sa, fanno un uovo al giorno, e queste non possono che essere uova squisite, uova di galline allegre.eurovo galline

Nella raccolta, però, intervengono l’innovazione e la tecnologia, ed ecco che con pochi trucchi efficaci si riesce a garantire un’igiene e una pulizia straordinari.

Le uova di giornata vengono poi trasferite nello stabilimento di Mordano, dove sono accuratamente selezionate, pesate, identificate e infine confezionate per raggiungere, nel più breve tempo possibile, i punti vendita. Tra queste vengono scelte le Naturelle, freschissime, grandi, italiane, biologiche.

eurovo naturelle
Un’attenta e sofisticata meccanizzazione permette di lavorare qualcosa come 200mila uova al giorno!
Ma le buone notizie non sono finite: la professoressa Mariangela Rondanelli ha illustrato le straordinarie qualità di questo alimento. L’uovo, ricco di vitamine e Sali minerali, rappresenta la migliore fonte di proteine, migliore anche di carne e pesce, perché più equilibrato nei valori nutritivi. Studi recenti hanno inoltre confermato che sì, effettivamente l’uovo è ricco di colesterolo, ma contiene anche sostanze capaci di bilanciarne gli effetti negativi.

eurovo menu

E poi le uova sono così buone! Sono facili da cucinare, veloci, economiche, e piacciono a tutti.

A casa ho preparato una ricettina di stagione che le vede protagoniste, insieme agli asparagi.
Ecco quindi gli ingredienti e la ricetta per preparare gli asparagi con zabaione salato:
Gli ingredienti per 4 persone:
2 mazzi di asparagi verdi
• 5 tuorli
• 3 cucchiai di olio evo
• ½ bicchiere scarso di vino bianco
• Sale, pepe

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

Pulite gli asparagi, eliminando l’estremità legnosa e mettendoli qualche minuto a bagno nell’acqua. Intanto portate a bollore dell’acqua leggermente salata: potete usare la pentola apposta, alta e stretta, per cuocerli immergendo solo la parte finale; potete usare (come faccio io) la vaporiera, oppure, in mancanza d’altro, potete cuocerli tradizionalmente, immersi nell’acqua. In questo caso, però, prestate molta attenzione e scolateli appena sono morbidi (non più di una decina di minuti, a seconda della grandezza degli asparagi), altrimenti le punte potrebbero rompersi.

Nel frattempo preparate lo zabaione salato.

Tenete a portata di mano l’olio e il vino bianco.

Mettete sul fornello una pentola bassa e larga, riempita a metà d’acqua, e portate a ebollizione, quindi abbassate la fiamma al minimo. Trasferite i tuorli in una pentola più piccola e immergetela nell’acqua bollente, cominciando a mescolare con una frusta. I tuorli devono cuocere attraverso il calore trasmesso dall’acqua in ebollizione. Salate leggermente.

Appena i tuorli cominciano a rapprendersi, senza smettere di mescolare (mi raccomando! Altrimenti si asciugano troppo), aggiungete prima l’olio e poi, appena questo è bene amalgamato, versate piano piano il vino bianco. Prestate attenzione alla densità dello zabaione che si andrà formando, perché dovrete ottenere una crema fluida ma non liquida. Regolatevi quindi per la quantità del vino, il fatto di non versarlo tutto insieme vi permetterà di ottenere la consistenza giusta.

Appena lo zabaione è pronto, allontanatelo subito dal calore, altrimenti continuerà a rapprendersi.
Nel frattempo saranno sicuramente pronti anche gli asparagi: trasferiteli nei piatti, irrorate le punte con lo zabaione e completate con una bella macinata di pepe nero.
Strategie: potete cuocere gli asparagi in anticipo, e scaldarli nel forno a microonde all’ultimo momento

asparagi e zabaione salato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...