Piccoli budini al latte di mandorla

budino al latte di mandorla

Mi è stato chiesto di pensare a un dolce che contenesse zucchero, maizena e frutta fresca. Visto che la maizena è un amido, ho pensato subito a un budino, ma data la stagione (e il caldo, forse finalmente arrivato) non volevo ricorrere ai soliti ingredienti come latte e uova, e in più in famiglia ci sono sintomi di intolleranza al lattosio.

Così ho optato per il latte di mandorle, che mi piace moltissimo, e il risultato farà contenti anche gli amici vegani.

Ecco la ricetta per quattro piccoli budini, quattro porzioni perfette come delicato fine pasto o come golosa merenda:

½ litro di latte di mandorla
• 4 cucchiai colmi di maizena
• 1+ 4 cucchiai di zucchero di canna
• 1 cm. di radice di zenzero fresca
• 1 stecca di cannella
• Frutta di stagione – io ho scelto i “ramassin”, una piccola prugna diffusa nel ponente ligure, grande più o meno come una ciliegia, di un luminoso colore viola.

Tempo di preparazione e cottura: 20 minuti + 10 minuti per il caramello + qualche ora di raffreddamento

Riempite a metà un bicchiere con il latte di mandorla e scioglietevi la maizena, mescolando con cura.

Mettete il resto del latte in un pentolino, aggiungete un cucchiaio di zucchero, la cannella e lo zenzero grattuggiato, ponete sul fuoco e fate scaldare. Prima che alzi il bollore, unite il latte di mandorla con la maizena e continuate a cuocere, a fuoco basso, mescolando continuamente: il composto comincerà ad addensarsi, ed è pronto quando vi accorgerete che la densità non aumenta più.

Preparate quattro contenitori (stampini o piccole ciotole), bagnate la superficie interna con acqua fredda e distribuite il latte di mandorla caldo, avendo cura di eliminare la stecca di cannella (attenzione perché si sfalda e si moltiplica). Lasciateli intiepidire, quindi metteteli nel frigorifero per almeno qualche ora.

Al momento di servire i budini, preparate il caramello e la frutta: lavate accuratamente i ramassin, tagliateli a metà per levare il nocciolo, quindi dividete la polpa in quattro parti.

Mettete i quattro cucchiai di zucchero rimanenti in un pentolino con un sorso d’acqua e fatelo sciogliere per formare il caramello. Mescolate continuamente con pazienza, all’inizio lo zucchero manterrà un colore appena ambrato, poi si formerà una gran schiuma, e dopo ancora qualche minuto la schiuma sparirà e finalmente apparirà un goloso sciroppo marrone scuro. Aggiungete la frutta e mescolate accuratamente per un minuto circa.

Sformate i budini in piattini individuali, decorateli con qualche cucchiaio di caramello alla frutta e serviteli subito.

Freschi, saporiti, leggeri, non troppo dolci, piacciono a tutti e sono un perfetto fine pasto anche per una cena un po’ più importante.

Strategie: si possono preparare il giorno prima, o la mattina per la sera.

Variazioni sul tema: Ovviamente si può usare la frutta preferita, e visto che la base è bianca, non c’è nemmeno bisogno di porsi il problema del colore. Fragole, more e lamponi vanno benissimo e sono già della misura giusta, pesche e albicocche andranno tagliate a cubetti, così come il melone, le susine, l’anguria. Quest’inverno lo farò con mele e pere.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...