Pasta ai fiori di zucca

pasta ai fiori di zucca

Gli zucchini (o zucchine, è lo stesso) sono tra i grandi protagonisti dell’estate. Io preferisco quelli chiari, meno acquosi della varietà scura, oltre che più dolci e dal sapore più intenso. Tutti, in ogni caso, nascono corredati da un bel fiore giallo arancio, splendido da vedere, ottimo da mangiare, ma deperibilissimo! I suoi petali, sottili come carta velina, appena sostenuti da leggere nervature, si afflosciano inesorabilmente poche ore dopo la raccolta.

Succede allora di avere a disposizione zucchini belli freschi, pronti per una frittata o una torta salata, e fiori tristanzuoli, che però a ben guardare sono solo un po’ accartocciati su se stessi, ma ancora commestibili.

Così è nata questa pasta, per non buttare i fiori di zucca.

Gli ingredienti per quattro persone:

  • 320 grammi di pasta corta a piacere
  • 10 fiori di zucca (quantità indicativa, non devono essere troppo pochi, ma anche otto o dodici vanno bene lo stesso)
  • 2 acciughe salate
  • 1 cucchiaio colmo di pinoli
  • 3 cucchiaio di olio evo
  • 100 grammi di ricotta

Tempo di preparazione: 15 minuti + il tempo di cottura della pasta.

Separate la corolla dei fiori di zucca dal pistillo interno (da gettare). Controllate attentamente che i fiori siano davvero in buone condizioni, scartando qualche punta un po’ più scura. Lavateli sotto l’acqua corrente, e spezzettateli con le mani.

Mettete sul fuoco l’acqua della pasta.

Pulite le acciughe salate e dividete i filetti.

In un tegame capiente versate l’olio, due cucchiai (più o meno) di acqua e i filetti di acciuga, quindi ponete sul fuoco: in questo modo, scaldando tutto insieme, non schizzerà. Con un cucchiaio di legno mescolate accuratamente per sciogliere i filetti di acciuga. Aggiungete i pinoli e fateli tostare leggermente (non dimenticate la nota regola del pinolo, qualche minuto per dorare un secondo per bruciare), quindi i fiori di zucca, che con il calore appassiranno molto velocemente. Il sugo è pronto.

Buttate la pasta e, quando è quasi cotta, aggiungete al sugo la ricotta e mantecate.

Scolate la pasta, trasferitela nel sughetto, mescolate bene.

Servite subito, senza parmigiano (oppure a parte, per chi proprio non può farne a meno)

Strategie: Potete preparare il sugo in anticipo, anche il giorno prima, poi scaldarlo e mantecarlo con la ricotta al momento di servire.

Variazioni sul tema: Questa pasta è ottima calda, ma molto buona anche fredda, o meglio a temperatura ambiente.

Vino: Erbaluce di Caluso

fiori di zucca

Advertisements

One thought on “Pasta ai fiori di zucca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...