Melanzane sott’olio


melanzane sott'olio6

Continuo a mettere l’estate sotto vetro, e dopo i pomodori ridotti in salsa e le zucchine che stanno riposando sotto aceto, oggi vi racconto come fare le melanzane sott’olio.

Da commenti raccolti qua e là, percepisco una certa diffidenza, o meglio, quasi un timore ad approcciarsi a queste preparazioni, quasi fossero procedure difficilissime riservate a pochi eletti. Ma non è vero! Sono le cose più facili da fare al mondo, almeno in cucina! Pochi passaggi, pochi ingredienti, risultato assicurato. Certo, ci vuole un pochino di tempo, ma tempo che sarà ampiamente recuperato, non solo in soddisfazione, ma anche nella comodità di ritrovarsi del cibo bello pronto da gustare.

E’ solo fondamentale scegliere prodotti freschi e di qualità, così da sapere sempre quello che si mangia.

Procediamo con gli ingredienti che ho utilizzato io:

  • 3 kg. di melanzane tonde
  • 2 litri di aceto
  • Sale grosso
  • 5 spicchi d’aglio
  • Un pugnetto di foglie di prezzemolo e una decina di foglie di menta
  • 1 peperoncino (a piacere)
  • Olio evo buono, quanto basta
  • 4 vasetti da ½ litro o equivalente

Tempo di preparazione e cottura: circa due ore effettive, con due passaggi in anticipo, uno intermedio di riposo e uno finale di rifinitura.

Prima passaggio: preparate i vasetti ben lavati, asciugati, con il tappo nuovo, e prevedetene qualcuno piccolo, sia per raccogliere la quantità finale (che sempre ne avanza un po’, ma non abbastanza da riempire il vasetto), sia da regalare, che fa sempre piacere.

Secondo passaggio: la sera prima, tagliate le melanzane a fette, disponetele a strati in un colapasta salando abbondantemente ogni strato.

melanzane sott'olio1

Il giorno fatidico: con un batticarne, schiacciate le melanzane di modo da far uscire bene il liquido amaro, quindi riprendete le fette e tagliatele a strisce.

melanzane sott'olio2

 

 

 

 

 

 

 

melanzane sott'olio3

Mettete sul fuoco un pentola bella grande con l’aceto e, appena questo bolle, tuffatevi le melanzane. Aspettate che si rialzi il bollore, contate tre minuti.

melanzane sott'olio4

Scolate le melanzane e trasferitele, ben aperte, su uno strofinaccio da cucina. Eventualmente fate due strati, divisi da un altro strofinaccio. Lasciate asciugare bene almeno due o tre ore.

melanzane sott'olio5

Tritate aglio, prezzemolo, menta e peperoncino.

Riprendete le melanzane, mettetele in una ciotola capiente (o nella pentola dell’aceto, nel frattempo lavata e asciugata) e conditele con il trito, mescolando molto bene.

Trasferite le melanzane nei vasetti, premendo bene perché si assestino lasciando pochissimi vuoti. Riempite i vasetti con l’olio e schiacciate ancora (ma delicatamente!) le melanzane, di modo da far uscire le bolle d’aria. Aspettate un po’ a chiudere i vasetti, nel frattempo, ogni tanto, schiacciate le melanzane per aiutare le bolle d’aria a venire a galla. Infine, sigillate i vasetti e (ahimè) dovete aspettate almeno un paio di mesi prima di assaggiarle!

Variazioni sul tema: Se non amate troppo l’aglio, anziché tritarlo potete aggiungerlo a fettine, di modo da eliminarlo al momento del consumo.

Potete sostituire la menta con l’origano.

Se non amate troppo neanche il peperoncino, potete non metterlo. Oppure, come faccio io, potete fare la versione con peperoncino e quella senza, basta prevedere più mix di erbe e condire le melanzane in contenitori diversi. Poi, però, scrivetelo sul vasetto!.

Annunci

2 pensieri su “Melanzane sott’olio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...