Crema di patate

crema di patate

Tra le tante creme di verdura, quella di patate credo sia una delle più classiche e conosciute, nominata anche nella cucina francese. Ha il pregio di essere gradita a tutti, perché mantiene un sapore delicato che si presta, come vedrete, a essere esaltato con pochi passaggi.

Come al solito, questa è la mia versione, ricevuta e corretta secondo i gusti di casa e il tempo misurato da dedicare alla cucina.

Gli ingredienti, per 4 persone:

  • 4 patate grosse
  • ¼ litro di latte
  • 5 cucchiai di olio evo
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaino di sale

Tempo di preparazione: 5 minuti (per sbucciare le patate) + 5 minuti (per passarle)

Tempo di cottura delle patate: 20 minuti circa

E’ un piatto davvero semplicissimo e ultra veloce, ma molto buono!

Sbucciate le patate, tagliatele a grossi pezzi, mettetele in una pentola con il latte e l’acqua necessaria a coprirle appena, il sale, e fatele bollire finchè diventano tenerissime. Spegnete il fuoco, tiratele sul con il mestolo un po’ alla volta e schiacciatele semplicemente con una forchetta, meglio che potete (sapete che l’amido nelle patate non è compatibile con i frullatori elettrici).

In un pentolino mettete l’olio (buono!), l’aglio e il rosmarino, e fate soffriggere velocemente per un minuto o poco più, il tempo che l’olio si insaporisca. Togliete aglio e rosmarino, versate l’olio sulla crema di patate, rimescolate bene e gustate la vostra crema, che avrà acquistato un sapore davvero appetitoso. Guarnite con qualche stelo di erba cipollina.

Variazioni sul tema: Potete cuocere le patate con solo latte, per avere una crema più nutriente; anziché usarli interi e poi eliminarli, potete tritare finemente l’aglio e rosmarino, soffriggerli (ancora più velocemente) e versarli insieme all’olio sulle patate, per avere un piatto ancora più saporito, oltre che colorato; potete diminuire la quantità di liquido in cui far bollire le patate, arrivando non oltre la metà, e alla fine, con lo stesso procedimento, e lo stesso condimento, avrete uno stuzzicante, appetitoso, leggerissimo purè.

Versione per vegani e per intolleranti al lattosio: solo acqua o latte di riso o di soia.

Versione chicchissima: grattuggiate sopra qualche scaglia di tartufo …

Anche se non ha nulla a che vedere con la cucina, oggi non si può trascurare il 25° anniversario della caduta del Muro di Berlino. Ecco due immagini della suggestiva installazione che, grazie ai palloncini luminosi, ne rievoca con leggerezza il percorso

muro-di-berlino-anniversariomuro

 

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...