Torta di mele classica ma non troppo (con rosmarino e zenzero)


torta di mele rosmarino e zenzero

La classica torta di mele è “la torta” per definizione, la prima che viene in mente, magnificamente celebrata da nonna Papera (che invece fa l’apple pie, ma quello un’altra volta).

La preparo spesso perché piace a tutti e non stanca mai, è nutriente e anche sana per la presenza massiccia della frutta. Del resto, l’avevo già illustrata qui.

Volete provare questa versione molto profumata e leggermente insolita?

Cominciamo dagli ingredienti:

  • 4 grosse mele
  • ½ limone
  • 180 grammi di zucchero + due cucchiai
  • 70 grammi di burro
  • 2 etti di farina
  • 2 uova
  • latte fresco (circa 2 decilitri)
  • 1 bustina lievito vanigliato
  • 2 rametti di rosmarino fresco
  • 2 cm. di radice di zenzero
  • 1 teglia da circa 26-28 cm. di diametro

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 40 minuti

Sbucciate le mele e tagliatele a fettine, spruzzandole con un po’ di limone perché non anneriscano. Alla fine, spolveratele con un cucchiaio di zucchero e rimescolate bene. Lasciatele riposare.

Se, come succede sempre a me, avete dimenticato di togliere il burro dal frigo in tempo utile perché ammorbidisca, fatelo sciogliere nel microonde (30 secondi a potenza massima). Lasciate raffreddare.

Accendete il forno, statico, a 200°.

Tritate molto finemente il rosmarino con lo zenzero.

In una ciotola capiente (oppure nella planetaria) mettete le uova intere e sbattetele con lo zucchero, aggiungete il burro liquefatto e freddo, un po’ di latte, poi la farina, stemperando con il latte per avere, alla fine, un composto morbido e cremoso. Aggiungete il trito di rosmarino e zenzero e finalmente il lievito. Io consiglio di setacciarlo con un colino fine, per distribuirlo uniformemente. Date un’ultima decisa rimescolata per amalgamare bene l’impasto.

Imburrate la teglia, oppure foderatela con la carta da forno (per facilitare l’operazione, bagnate la carta e strizzatela bene, così diventerà morbida). Versate il composto e, sopra, le mele, che andranno affondate bene nell’impasto. Spolverate la superficie con un po’ di zucchero (senza esagerare), quindi infornate.

Dopo circa 30 minuti controllate la cottura: fate la prova “stecchino” e verificate la superficie, che, grazie allo zucchero, deve risultare leggermente caramellata.

Servitela tiepida (squisita!) o fredda, i profumi aggiunti sono comunque ben percepibili, e danno alla torta una gradevole freschezza. E’ perfetta da sola ma, volendo esagerare, si può accompagnare con un pochino di panna montata o gelato.

Strategie: Potete preparare in anticipo le mele: ben spruzzate di limone e conservate in frigo, possono attendere per molte ore.

Variazioni sul tema: Non tutti amano lo zenzero: in questo caso sostituitelo con un pochino di buccia di limone (non trattato!) grattuggiata.

Vini: Erbaluce di Caluso, Moscato

nonna papera

Annunci

2 pensieri su “Torta di mele classica ma non troppo (con rosmarino e zenzero)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...