Polpo arrostito su crema di ceci


polpo su crema di ceci

Qualche tempo fa ho passato una bella giornata qui, in compagnia, tra gli altri, di Doriana Tucci, “La signora dei fornelli”.

Girovagando in rete, mi sono imbattuta in questa video-ricetta che Doriana presenta con la sua consueta competenza e simpatia:

https://www.youtube.com/watch?v=GYn_F6xA60w

Conquistata dalla semplicità della ricetta, alla prima occasione ho voluto replicarla, e ho constatato che il risultato finale è davvero straordinario: l’incontro dei sapori è delizioso e sorprendente! Tanto che mi sento di suggerirla per il menu di Pasqua, per chi desidera fare una scelta meno tradizionale.

Ecco nel dettaglio come l’ho preparata io:

Ingredienti per circa 4 persone:

  • 2 polpi per un totale di circa un chilo e mezzo
  • 500 grammi di ceci
  • 5 cucchiai di olio evo di qualità
  • 1 foglia di alloro
  • origano
  • Sale, pepe

Tempo di preparazione e cottura: 1 ora + il tempo di raffreddamento del polpo (con ceci già lessati).

Se i ceci sono secchi, dovrete prima di tutto occuparvi di loro: metteteli a bagno la sera prima in acqua fredda, lasciateli tutta la notte. Il giorno dopo, lessateli in acqua non salata fino a cottura completa.

Mettete sul fornello una capiente pentola d’acqua, aggiungete l’alloro e un cucchiaino colmo di sale grosso.

Risciacquate i polpi (che spero avrete fatto pulire dal pescivendolo), togliete il dente centrale se ancora presente e, appena l’acqua bolle, tuffateli nella pentola. Fate riprendere il bollore, abbassate un po’ la fiamma, coprite e portate a cottura. Ci vorrà quasi un’ora.

Quando i polpi sono cotti (accertatevene pungendoli con uno spiedino nella parte più spessa, vicino alla testa) spegnete il fuoco e lasciateli raffreddare nella loro acqua. Questo passaggio è importante se li volete veramente teneri.

Intanto, preparate la salsa di ceci: scolate bene i ceci lessati e metteteli nel frullatore con l’olio e un pochino di acqua. Frullate ad alta velocità, correggendo con altra acqua se la salsa non fosse ancora abbastanza cremosa. Regolate di sale e di pepe, infine profumate con un buon pizzico di origano (ottima alternativa al timo fresco suggerito da Doriana).

Al momento opportuno, riprendete i polpi, ormai freddi, liberateli un po’ dalle ventose, tagliateli separando i tentacoli, e dividendo la testa in due parti.

Scaldate bene, sul fornello, una padella antiaderente o una bistecchiera. Adagiatevi i pezzi di polpo e fateli arrostire, girandoli due o tre volte.

Versate la salsa di ceci nei piatti, o nel piatto di portata. Trasferite le parti dei polpi sulla crema di ceci , spolverate con altro origano, e servite subito.

La ricetta è semplicissima, ma il risultato è di alto livello. Non per nulla l’ispiratore è Fulvio Pierangelini, ovvero il Gambero Rosso.

Strategie: questo piatto si può preparare anche con il polpo congelato, ma i tempi di cottura sono un po’ più lunghi.

Se scegliete il polpo fresco, potete lessarlo il giorno prima e conservarlo in frigorifero, sapore e consistenza non ne soffriranno. Anche la salsa può essere fatta con ampio anticipo, e conservata per qualche ora a temperatura ambiente. Al momento di servire, il passaggio sulla griglia sarà sufficiente a scaldare il polpo.

Variazioni sul tema: beh, da rifare rigorosamente con il timo fresco.

Vino: Ormeasco della Riviera Ligure di Ponente.

Arte Micenea, 1550-1500 a.C.

vaso con polpo

Annunci

One thought on “Polpo arrostito su crema di ceci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...