Pasta con piselli e mortadella


pasta piselli e mortadella

Ci sono quelle volte in cui ci si mette a cucinare con calma e buona volontà, la spesa ben ragionata, i tempi calcolati e dedicati. Poi ci sono altre volte (in realtà, ben più numerose) in cui ci si deve inventare qualcosa in quattro e quattr’otto, guardando quello che c’è in frigo e combinando abbinamenti nuovi e magari un po’ azzardati, presentandoli poi in tavola con malcelata disinvoltura.

E’ il caso di questo piatto, veloce, molto buono e, ancora di più, bellissimo.

Ingredienti:

  • 320 grammi di penne
  • 100 grammi di mortadella in un pezzo solo
  • 300 grami di piselli freschi
  • 1 piccolo scalogno
  • 4 cucchiai di olio evo
  • Sale

Tempo di preparazione: 10 minuti + il tempo di sgranare i piselli

Tempo di cottura: 30 minuti e, in parallelo, la cottura della pasta

Il lavoro più lungo e noioso consiste nello sgranare i piselli, passaggio che io, in questo caso, ho saltato perché ne avevo già pronti in freezer, puliti in precedenza.

Ho tritato grossolanamente lo scalogno, l’ho messo in una pentola di terracotta con l’olio evo e altrettanta acqua, e ho lasciato che soffriggesse qualche minuto. Ho aggiunto i piselli, ho salato molto poco, quindi ho fatto proseguire la cottura a fuoco dolce, rimescolando ogni tanto anche per controllare che il fondo  non si asciugasse troppo. I piselli freschi cuociono in un quarto d’ora circa.

A metà cottura dei piselli, ho messo su la pentola con l’acqua per la pasta.

Ho tagliato a dadini la mortadella.

A fine cottura dei piselli, ho aggiunto i dadini di mortadella e ho lasciato che si scaldasse bene, di modo da sciogliere un pochino anche il grasso e amalgamare bene il tutto.

Intanto ho buttato la pasta, l’ho poi scolata e condita direttamente nella pentola, con un ultimo passaggio al caldo.

Guardate i colori: non è bellissima? Una tavolozza primaverile.

Qual è il segreto di questo piatto solo apparentemente banale? Gli ingredienti, naturalmente. I piselli devono essere “veri”, raccolti in stagione, freschi, non gli insipidi (e forse anche un po’ tinti) piselli surgelati; la mortadella deve essere di qualità, preparata con attenzione, con poca parte grassa e carne saporita e delicata.

Certo, non è un piatto dietetico, ma nemmeno pesante. In compenso, è abbastanza ricco da poter sostenere il ruolo di piatto unico.

Mi dispiace per gli amici vegetariani e vegani, che questa volta sono stati un o’ traditi. Non credo esista il corrispondente “green” della mortadella, e usare solo i piselli può essere gradevole, ma temo non entusiasmante.

Strategie: la stagione dei piselli freschi è molto breve, ecco perché io li preparo in abbondanza, sgranati e surgelati in piccoli sacchetti, per averli a disposizione pronti e buoni. Purtroppo non ho ancora trovato un modo soddisfacente di recuperare i baccelli (si accettano suggerimenti)

Variazioni sul tema: Questa pasta è squisita anche fredda, sia se ne avanza sia, per l’estate, preparata cucinando i piselli nel solo olio, senza scalogno, e aggiungendo alla fine qualche fettina di cipollina di Tropea affettata molto fine.

Vino: Bonarda dei Colli piacentini

Il fiore del pisello, estremamente decorativo

fiore pisello

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...