Le patate colorate


patate rosa

Qualche giorno fa ero a fare la spesa a chilometro zero (anzi, qui è a centimetro zero, visto che si tratta di una piccola azienda agricola ligure con i campi intorno, dove spesso ci si raccoglie le verdure da soli). Dicevo che, mentre mi guardavo in giro cercando qualche idea mangereccia, ho notato due cassette che contenevano delle strane patate: piccole, brutte, bitorzolute, e dalla buccia scura.

patate viola

 

Ho chiesto informazioni precise e mi hanno detto che si trattava di patate dalla polpa colorata, rosa una, viola l’altra. Hanno aggiunto che una volta si davano da mangiare solo agli animali, ma che ora sono state riscoperte dalla voglia di cucinare in modo un po’ più originale.

Ora, se c’è una parola che non sopporto, in cucina, è “stupire”: in cucina ci si deve saziare, appagare, ingolosire, ma perché stupire? Però non ho resistito, e ne ho comprata qualcuna da assaggiare di entrambi i tipi – giusto un assaggio perché il prezzo, quello sì, mi ha stupita.

A casa ho fatto un po’ di ricerche e posso dire, con maggiore precisione che si tratta delle varietà originali (non modificate) Vitelotte e Red Burgundy.

Le patate Vitelotte sono originarie del Perù. Il colore viola ricorda quello dei mirtilli, e infatti come i mirtilli sono ricche di antiossidanti, le sostanze nutritive che ormai conosciamo tutti benissimo, efficaci contro l’invecchiamento e  la prevenzione dei tumori. Quanto al sapore, io le ho preparate lesse e francamente non mi hanno stupita, salvo un lieve accenno di castagna.

La varietà Red Burgundy è originaria dell’Inghilterra e della Scozia, è anch’essa ricca di antiossidanti e il suo sapore ha una leggera nota di nocciola.

Io le ho preparate semplicemente lesse, poi schiacciate e condite con un filo d’olio, perché volevo sentirne il sapore pieno e inalterato. Sono buone, sono patate. Devo riconoscere che l’impatto visivo è straordinario: una nuvola rosa e una nuvola viola!

Strategie: meglio lasciarle a bagno un po’, prima di lavarle, perché la buccia spessa trattiene molto la terra.

Variazioni sul tema: Penso che un purè di questi colori possa veramente stupire …

Vincent Van Gogh, Scodella con patate

scodella con patate van gogh

Annunci

4 pensieri su “Le patate colorate

    • Ciao. Non le conoscevo nemmeno io finchè non le ho trovate per caso e, di conseguenza, assaggiate. Sono buone, non più delle patate più tradizionali, ma sono molto coreografiche. Buona serata 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...