Caponata di melanzane (reloaded)


caponata di melanzane

Ricetta strepitosa della tradizione siciliana, la caponata di melanzane è un piatto che di solito piace, e molto, a tutti. Ha il piccolo difetto di essere un po’ noioso e lungo da preparare, per cui voglio spiegarvi il procedimento che mi sono inventata per semplificare le cose e alleggerire il risultato, senza rinunciare alla qualità finale.

Gli ingredienti per 4 persone:

  • 2 melanzane lunghe (quindi mezza a testa, per i multipli ..)
  • 1 cipolla di Tropea
  • 1 bella costa di sedano
  • 1 decina di olive verdi denocciolate
  • 5 piccoli pomodori da salsa – o qualche cucchiaio di passata di pomodoro
  • mezzo bicchiere di aceto bianco
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • Olio di semi di mais
  • Sale, pepe

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti (ma i tempi si sovrappongono)

Per prima cosa pulite le melanzane e tagliatele a tocchetti: levate il picciolo, dividetele a metà, tagliatele a fette larghe circa un centimetro e poi fate i pezzetti.

Non aspettate di averle tutte pronte, ma man mano che sono tagliate mettetele in un tegame antiaderente ben capiente, dove avrete scaldato a fuoco basso tre o quattro cucchiai d’olio. Rimescolate le melanzane nel tegame intanto che preparate le altre, così non arrostiranno, e appena saranno tutte nella pentola salatele e copritele: il sale farà traspirare l’acqua e le melanzane cuoceranno senza friggere e senza seccarsi.

In un altro padellino scaldate ancora un paio di cucchiai d’olio, affettate la cipolla e fatela soffriggere, intanto pulite la costa di sedano e tagliatela a pezzettini piccoli, aggiungete il sedano e rimescolate, ora è il momento delle olive verdi e dei pomodori, che avrete tagliato in tre o quattro parti. Sale, pepe a discrezione e lasciate cuocere questa verdura per qualche minuto, mentre date un’occhiata alle melanzane, che continuino a cuocere senza attaccarsi.

Aggiungete nel padellino l’aceto, lo zucchero, i capperi, i pinoli, mescolate un po’ e aspettate che tutto sia ben caldo, quindi trasferite tutto nel tegame delle melanzane. Fate cuocere ancora finchè le melanzane saranno ben cotte.

Volete provare? Niente fritto, ma buonissimo! E ha colori bellissimi!

Strategie: la caponata di melanzane è buona calda (non bollente), tiepida, fredda, ed è anche migliore se cucinata in anticipo o il giorno prima, tanto che io ne faccio sempre un po’ di più per gustarla in una seconda occasione. Si può servire come antipasto, secondo leggero, contorno.

Variazioni sul tema: la caponata si può fare con le zucchine o i peperoni al posto delle melanzane, oppure in aggiunta. In inverno si può fare con i carciofi. La melanzana però rimane la verdura che regge meglio l’agrodolce.

Vino: Cirò rosato

 

Annunci

17 pensieri su “Caponata di melanzane (reloaded)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...