Pillola della settimana – Lo spreco alimentare


pillole

Lo avevo anticipato, ed eccoci: vorrei incominciare a parlare dello spreco del cibo.

A prima vista potrà sembrare un argomento noioso e anche inflazionato: quante volte ci sarà capitato di ascoltare, o di leggere, che acqua e cibo sono sprecati con noncuranza, che il pianeta si sta consumando, che ci toccherà mangiare gli insetti … Ebbene sì, il problema esiste, è serissimo, molto studiato, ma voglio credere che, diventando tutti consapevoli, ognuno di noi si senta di fare la sua parte per invertire la tendenza.

1005

Vi propongo qualche cifra:

  • 1 miliardo e 300 milioni sono le tonnellate di cibo che ogni anno vengono buttate via, ben più di quello che servirebbe per nutrire tutti quelli che non hanno da mangiare
  • Sprecano tutti, i Paesi ricchi come quelli poveri, questi ultimi spesso perché non hanno le tecnologie per conservare
  • In Italia lo spreco del cibo per anno si può quantificare in un valore pari a circa 11, 12 miliardi di euro, una mezza manovra economica
  • Facendo due conti, e considerando solo lo spreco domestico, salta fuori invece un numerino: 100 grammi. Un etto di cibo al giorno è quello che mediamente spreca una famiglia italiana. Ed ecco che, da quelle cifre così gigantesche, e anche un po’ asettiche, ci troviamo con qualcosa di più riconoscibile: una mela, un panino, uno yogourt. Quante volte abbiamo buttato qualcosa che era “andato a male” senza troppo pensarci?

Ma quante cose buttiamo via, nel momento in cui gettiamo quella mela o quel panino?

1014

 

Annunci

13 thoughts on “Pillola della settimana – Lo spreco alimentare

  1. Quello dei rifiutu/spreco/riciclo credo che sia un problema culturale, economico e sociale.
    Purtroppo noi in Italia abbiamo avuto il boom economico verso gli anni ’50 quindi quella generazione ha appreso un modello di consumo “consumistico” e poco sostenibile.
    Ora quella stessa gererazione, quella dei miei genitori per esempio, si ritrovano a dover fare la raccolta differenziata, a non sprecare e a riciclare. Peccato che nessuno gli abbia insegnato a farlo, anzi al contrario, la società gli ha insegnato a sprecare.
    Ecco perchè l’Italia ha tanti problemi con i rifiuti e con il riciclo.
    E’ un argomento cruciale che “esploderà” tra 10/15 anni secondo me. A quel punto bisognerà fare qualcosa per forza e saranno le nuove generazioni a beccarsi in pieno la patata bollente.
    🙂

    Liked by 1 persona

  2. Certo ognuno di noi dovrebbe fare la propria parte, mi sembra che da quando c’è l’euro siamo sempre più attenti a quello che compriamo e a quanto spendiamo, quindi ad evitare gli sprechi, se è come penso ho l’impressione che piano piano la situazione dovrebbe migliorare.

    Liked by 1 persona

  3. molto interessante, segnalo che è appena uscito l’ultimo rapporto Waste Watchers che indica come in Italia ogni anno vengano sprecati 145 kg di cibo a famiglia corrispondenti a 360€. Se vi possono interessare approfondimenti trovate maggiori info sul mio blog 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...