Sedano gratinato al ragù (ricetta antispreco)

 

sedano al ragù

Ho scelto di inserire anche questa ricetta tra quelle antispreco perchè può capitare (almeno, a me capita) di acquistare un sedano intero. Dopo averne scelto le parti più tenere da gustare crude, ne avanza una quantità notevole. Certo, possiamo congelarlo per averne sempre pronto in caso di brodi o soffritti, ma possiamo anche usarlo così, e proporlo come secondo piatto.

La ricetta è stata pubblicata il 14 aprile 2013

Nella scelta delle verdure per arricchire la nostra dieta non è frequente incontrare il sedano, salvo nel consueto utilizzo in pinzimonio o con l’accompagnamento di un formaggio cremoso.

Il sedano è un alimento molto gradevole per il suo sapore fresco, che oltre alle proprietà antiossidanti presenti in tutte le verdure, è ricco di vitamina C e K, ha proprietà depurative e rilassanti, abbassa la pressione arteriosa.

La ricetta che vi propongo permette di utilizzarlo in modo insolito, facendone un piatto completo.

Gli ingredienti per 4 persone:

  • 1 sedano intero
  • Ragù di carne (vedremo perché non sono precisa nella quantità)
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • Olio evo
  • Sale

Tempo di preparazione: 10 minuti (con il ragù pronto)

Tempo di cottura del sedano: 5 minuti

Tempo in forno: 15/20 minuti

Mettete a bollire una pentola d’acqua capiente abbastanza da contenere il sedano.

Pulite bene il sedano, eliminando solo le coste esterne, più dure (da conservare surgelate per un soffritto), e sbollentatelo cinque minuti in acqua salata.

Scolatelo bene dall’acqua.

Accendete il forno a 180°.

Ungete leggermente una pirofila che possa essere portata in tavola, allineate le coste del sedano alternando le più lunghe con le più corte, coprite con il ragù di carne, spolverate abbondantemente di parmigiano, terminate con il pangrattato, e passate in forno a 180° per un quarto d’ora, o finchè la superficie non si è un po’ gratinata.

Servite subito o comunque caldo.

Strategie: questo piatto è molto interessante perché permette di riutilizzare avanzi di ragù, magari insufficienti per condire una pasta per tutta la famiglia. Potete usare ragù di carne di qualunque tipo, e se fosse veramente troppo poco, potete  allungarlo aggiungendo del passato di pomodoro. Altrettanto bene si può fare usando la salsa avanzata da un piatto in umido, come un pollo alla cacciatora o un brasato. Modulando le quantità, potete servirlo come contorno a un arrosto o a un roastbeef, oppure, in famiglia, trasformarlo in un secondo semplicemente aumentando il sedano e soprattutto il ragù. E naturalmente si può preparare il sedano con largo anticipo.

Variazioni sul tema: Potete arricchire questo piatto mettendo qualche fetta di prosciutto cotto tra le coste di sedano e il ragù. Potete farne un piatto vegetariano usando una buona salsa di solo pomodoro.

Vino: Salento rosso

Il sedano fiorito

sedano-fiore

Advertisements

22 thoughts on “Sedano gratinato al ragù (ricetta antispreco)

      1. Tutto anche le foglie! Considera che il congelamento ammorbidisce le fibre, quindi anche le coste più dure diventano più facili da gestire. Io ne conservo un po’ intero per il brodo e un po’ tritato per il soffritto, ma si può anche tritare al momento, si scongela subito

        Liked by 1 persona

  1. Anch’io compero il sedano intero. Taglio subito tutta la parte con le foglie e la trito bene poi la surgelo per usarla per minestroni e soffritti. Il resto dura per parecchi giorni, quindi questa è una ricetta interessante, da provare.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...